Damasco, regime vieta l’uso dell’iPhone

Stretta di Damasco contro smartphone e iPhone: il loro uso è stato vietato nel Paese a partire da oggi nel tentativo di bloccare la diffusione attraverso internet di foto e video delle violenze commesse dal regime che dal marzo scorso hanno provocato oltre 4.000 morti, secondo i dati diffusi dalle Nazioni Unite. La notizia del divieto di usare l’iPhone è stata diffusa dal dipartimento delle dogane che dipende dal ministero delle Finanze siriano. “Il governo annuncia il divieto di utilizzazione dell’iPhone in Siria a partire da oggi”, recita un comunicato diffuso dalle autorità.

La repressione 1, quindi, continua, mentre sul piano politico il regime di Bashar el Assad ha annunciato di aver “risposto positivamente” al piano della Lega Araba 2 per porre fine alle violenze nel Paese. Dopo otto mesi e mezzo di proteste contro le quali il regime ha regito molto duramente, Damasco ha detto sì alla richiesta della Lega di inviare in Siria osservatori internazionali. Lo ha annunciato il portavoce del ministero siriano degli Affari esteri, Jihad Makdessi, aggiungendo di non aver ricevuto ancora risposta dal segretario generale dell’organizzazione. LEGGI TUTTO