Ecco come sarà il nuovo Twitter (video)

Un video per spiegare come sarà il nuovo Twitter.

Ha detto Dick Costolo, ceo di Twitter, durante la conferenza stampa: “Possiamo e abbiamo l’obbligo di raggiungere ogni singola persona sul pianeta”. Incassati i 100 milioni di utenti iscritti attivi (per più di 250 milioni di cinguettii al giorno), una percentuale di crescita attorno al 25% al mese e una maturità d’utilizzo in un numero sempre maggiore di Paesi – il 2011 è stato senz’altro l’anno dell’Italia -, ora per Twitter è il momento di fare sul serio e sfruttare l’idea semplice e geniale del social sintetico, che è utile ma non impegna. L’obiettivo simbolico (ma neanche troppo) è il miliardo di utenti attivi. La via è ovviamente quella di attrarre i neofiti della tecnologia, gli utenti occasionali della Rete, ossia quelli che hanno portato Facebook alla soglia degli 800 milioni di utenti. “Vogliamo portare semplicità in un mondo complesso”, prosegue Costolo. Che punta anche su una notazione tecnica non da poco: Twitter è leggero, perfetto per smartphone e tablet (ed è molto grazie anche al nuovo iOS di Apple che il passerotto sta volando), ottimo social network per tutte quelle aree del pianeta dove una connessione internet a banda larga è e rimarrà a lungo un’utopia (chi ha detto “come l’Italia”?).