L’Fbi spegnerà internet l’8 marzo

WASHINGTON – L’8 marzo l’Fbi ha intenzione di togliere la connessione Internet a milioni di internauti. Il ‘web blackout’ dovrebbe sarebbe parte di un piano per liberare gli Stati Uniti dai virus Trojan o Cavallo di Troia. Milioni di pc, negli States ma anche in Europa, sono stati colpiti da questo virus creato in Estonia, DNSChanger Trojan, che modifica alcune impostazioni e conduce il computer sui siti pericolosi. Lo stesso Trojan impedisce all’utente di controllare la sua sicurezza, tenendolo all’oscuro della sua presenza nel sistema. Lo spegnimento della rete servirà a debellare questo tipo di super virus. L’Fbi ha anche diffuso un codice DNS su un sito apposito per scoprire se il pc è infetto.