L’India festeggia 10 anni di New Delhi capitale

Un festival di ‘street food’ (cibo cucinato in strada) ha dato il via nel centro di New Delhi ai festeggiamenti per il centenario della città come capitale dell’India moderna. Fu l’imperatore dell’India Giorgio V che il 12 dicembre 1911 proclamò ufficialmente New Delhi capitale del British Raj, trasferendovi il centro del potere politico che fino a quel momento era esercitato a Calcutta (oggi Kolkata) nel Bengala occidentale. Dato che nella sua lunga storia la città è stata più volte capitale di importanti imperi, fra cui quello Moghul nella sua parte finale, le celebrazioni organizzate dalle autorità comunali ricorderanno questo aspetto anche con la pubblicazione di un libro che racconta le vicende di «sette New Delhi». Da parte sua il ministero della Cultura ha annunciato un anno di festeggiamenti, che cominceranno a gennaio 2012 e proseguiranno per molti mesi. Proprio 100 anni fa George V pose la prima pietra della nuova città, che all’epoca aveva 100.000 abitanti (oggi il nucleo urbano ne ha 11,3 milioni e 22 milioni la regione) e due architetti britannici, Edwin Lutyens ed Herbert Baker cominciarono la costruzione della città come la si vede oggi.