Manovra, Leone (Pdl): “è una stangata e mancano le speranze”

«La rigidità con cui il governo affronta il problema di urgenti modifiche della manovra in direzione di una maggiore equità, non può non preoccupare. Di certo ci sono misure molto penalizzanti per le famiglie, ma alla vigilia della discussione alla Camera nulla sappiamo di quanto il presidente del Consiglio ha affettivamente concordato per l’Italia in sede europea, dove il direttorio franco-tedesco continua a dettare le condizioni». Lo afferma Antonio Leone (Pdl). «Tutto – sostiene – questo alimenta fra i cittadini il clima di incertezza e confusione. Dovrebbero essere presentate alternative reali per quanto riguarda la ricerca di risorse utili a mitigare gli effetti pesanti della manovra, giudicata fortemente recessiva da economisti di opposte tendenze, ma non se ne vedono. Purtroppo – conclude – siamo solo di fronte a una raffica di aumenti in tempo reale che stanno mettendo in ginocchio le famiglie. C’è la stangata, mancano le speranze»