Roma, albero di Natale piazza Venezia: ad Alemanno non piace, rimosso

Installato ieri mattina e rimosso ieri sera, l’albero che avrebbe dovuto celebrare il Natale e i 150 anni di unità d’Italia a piazza Venezia, «è costato intorno ai 25mila euro». Lo dice in un’intervista a ‘la Repubblica’ Alessandro Cardito, portavoce dell’azienda campana ‘Lucifeste’ che ha realizzato l’abete. Cardito sostiene che è «strano» che il sindaco Gianni Alemanno «non sapesse come fosse. A settembre abbiamo mandato bozzetti, disegni e persino abbiamo illustrato al suo staff alcune simulazioni. Mi sembra strano che lui fosse all’oscuro di tutto». L’albero avrebbe dovuto essere illuminato ieri sera, decorato con i colori della bandiera italiana, ma non è piaciuto ed è stato fatto rimuovere dal sindaco. «Sono amareggiato e dispiaciuto – aggiunge – non pensavo che il nostro abete suscitasse tante critiche. Certo non è tradizionale ma è originale ed ecologico». Secondo Cardito buttarlo «sarebbe uno spreco. Mi è arrivata voce che lo piazzeranno in un altro punto della città. Sarebbe davvero un peccato non utilizzarlo».