Roma, litiga con la fidanzata e la accoltella: preso

Hanno litigato per tutto il pomeriggio e una volta a casa lui l’ha accoltellata. L’uomo, Z.G., romano di 40 anni, e la vittima, S.A., 34enne romana, entrambi pluripregiudicati per reati contro il patrimonio e sottoposti alla misura della sorveglianza speciale, da tempo dividevano la stessa casa. Negli ultimi giorni, però, i rapporti tra i due erano diventati tesi ed erano sfociati in continue liti. Ieri sera l’epilogo proprio tra le mura domestiche. La lite, per futili motivi, era iniziata nelle prime ore del pomeriggio nei pressi della Stazione Termini. La discussione era degenerata e l’uomo aveva tentato di colpire la fidanzata. La donna era riuscita però a divincolarsi e ad allontanarsi. Quando però, intorno alle 19.00, la ragazza è tornata nell’appartamento in via delle Alpi, ha trovato ad accoglierla sull’uscio di casa il fidanzato armato di coltello. L’uomo ha aggredito subito la convivente colpendola con un fendente. La ragazza, che è riuscita a schivare il colpo ferendosi alla mano, approfittando di un attimo di distrazione del fidanzato, ha chiamato il 113. Sul posto sono arrivati immediatamente gli agenti del commissariato Salario Parioli, diretti dal dr. Antonio Pignataro, e delle Volanti, che, dopo aver soccorso la donna, hanno bloccato l’uomo. Sul pavimento della cucina gli agenti hanno rinvenuto l’arma utilizzata dall’uomo: un coltello da cucina con una lama di 22 cm. Z.G. è stato accompagnato presso gli uffici del commissariato Salario- Parioli e al termine degli accertamenti è stato arrestato per tentato omicidio.