Siamo soli nell’universo? Scoperto nuovo pianeta simile alla Terra

Scoperto, grazie al telescopio spaziale Kepler, un pianeta molto simile alla Terra, sul quale potrebbe, ovviamente valutando le opportune cautele, esserci vita. Il pianeta, chiamato col nome tecnico di “Kepler 22-b”, è distante “solo” 600 anni luce da noi ed è grande 2,4 volte la terra, con una temperatura superficiale media di circa 22 gradi. La squadra che l’ha scoperto ha però il dubbio che il pianeta possa non essere roccioso, bensì gassoso o addirittura liquido.CHI E’ STATO – Il telescopio spaziale Kepler è stato progettato per guardare una fascia definita di spazio, fissando intensamente circa 150.000 stelle, alla ricerca di paesi simili alla Terra, come dimensioni e abitabilità. Il telescopio è così sensibile da poter individuare un pianeta che passa davanti a una di queste stelle solo dalla differente intensità della luce. Kepler 22-b è stato uno dei 54 davvero simili alla terra fino ad aver “vinto” la selezione dopo attenti studi con altri telescopi sia in orbita sia sul nostro pianeta.COM’E’ FATTO – Kepler 22-b si trova a una distanza dal suo sole del 15 % inferiore rispetto alla distanza tra la Terra e la sua stella, ma quel sole emette il 25 % di luce in meno rispetto al nostro, mantenendo la temperatura del Pianeta alla temperatura giusta per lo sviluppo di acqua allo stato liquido. L’anno su Kepler 22-b dura 290 giorni. La squadra di ricercatori ora aspetta solo tre passaggi del pianeta sotto le lenti del telescopio, per cambiare il suo status da “candidato” a “confermato”, ovvero un pianeta che sia come la Terra.LO SCOPO DELLA RICERCA – “La fortuna ci ha dato una mano”, ha dichiarato William Borucki, ricercatore principale del progetto Kepler della Nasa. “Il primo contatto con questo Pianeta è avvenuto tre giorni dopo aver attivato il telescopio. Come già detto, l’obiettivo di Kepler è quello di censire i pianeti di dimensioni simili o maggiori della Terra compresi nella cosiddetta “fascia abitabile”, ovvero dove potrebbe essersi sviluppata la vita. I risultati sono straordinari. In due anni il telescopio spaziale ha beccato 2326 pianeti, di cui 207 delle dimensioni prossime alla Terra. La prova che, almeno il nostro Pianeta, non è così solo nell’Universo.