Trentino: allarme mafia?

Allarme infiltrazioni mafiose nel Trentino Alto Adige. C’è attesa per i dati contenuti in un una ricerca condotta dal centro studi Transcrime e consegnata al presidente della Regione Lorenzo Dellai alla fine del 2011 e che lo stesso Governatore deve ancora rendere pubblici. Un documento top secret nel quale vengono passati al setaccio tutti i comparti economici locali per comprendere quanto le organizzazioni mafiose vi si siano già infiltrate.

Recentemente, intanto, una relazione approvata dalla commissione parlamentare antimafia presieduta dall’ex ministro dell’Interno Giuseppe Pisanu aveva evidenziato un continuo aumento dei reati di criminalità organizzata in varie regioni che fino a poco tempo fa parevano estranee a ‘ndrangheta, mafia e camorra. Tra di esse la Liguria, la Val d’Aosta ma anche il Trentino Alto Adige.

”Un segno evidente – si legge nel documento – di uno spostamento delle pratiche e degli interessi mafiosi ben oltre i confine del sud Italia”. Un fenomeno che ”non è recente, perché da almeno 40 anni le mafie hanno risalito la penisola ed hanno esteso via via i loro tentacoli in altri paesi europei e nel resto del mondo”: mafie che dunque, a loro modo, ”si sono globalizzate e che in Italia sono entrate e far parte della cosiddetta ‘questione settentrionale”’.

Fonte: Ansa, Tm News