Tumori: ideato vaccino contro cancro pancreas e seno

Creato un vaccino anti-cancro molto promettente anche contro tumori oggi inoperabili o non trattabili con farmaci: nei test sui topi il vaccino si è mostrato capace di combattere il 90% dei casi di cancro al seno, anche quelli farmaco-resistenti, e al pancreas, che resta uno dei tumori più mortali e in attesa di cure. Reso noto sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences, è il successo messo a segno da ricercatori della University of Georgia e della Mayo Clinic in Arizona, coordinati da Geert-Jan Boons. Il vaccino si è dimostrato estremamente efficace nel reclutare le difese immunitarie del paziente contro il tumore: il sistema immunitario dell’animale vaccinato riconosce e annienta le cellule tumorali sfruttando una importante «molecola etichetta» presente alla superficie delle cellule malate, MUC1, assente su quelle sane. MUC1 è un ‘tag’ (come i tag posti sulle foto che carichiamo su Facebook) che permette il riconoscimento di molti diversi tumori e, ad oggi, vaccini basati su MUC1 sono già in sperimentazione su pazienti. È il caso di ‘TG4010’ contro il cancro ai polmoni: i risultati dei test clinici sono stati di recente pubblicati su Lancet Oncology. Il vaccino di cui parla PNAS è fatto di un adiuvante, una molecola che induce la produzione di cellule immunitarie T-helper, e una che addestra queste ultime a riconoscere le cellule tumorali che espongono MUC1. Il vaccino è stato testato con successo sia su topi con cancro alla mammella, compresi i casi difficili che non rispondono ai farmaci oggi in uso, sia con cancro al pancreas. Se il test su pazienti si rivelerà altrettanto efficace, il vaccino potrebbe risultare risolutivo contro tumori oggi intrattabili e inoperabili.