Week end rosso sangue: tre incidenti mortali

E’ di tre incidenti stradali mortali il bilancio di questo week end appena conclusosi.

Il primo incidente è avvenuto ad Ostia, dove a perdere una vita è una giovane di soli 23 anni. Era a bordo di un’auto, un’Alfa Romeo 147, che è andata a sbattere contro un’albero per poi scontrarsi con un altro veicolo, una Nissan Micra. E’ morta così una ragazza di 23 anni in un incidente stradale, la scorsa notte, a Ostia, sul litorale romano. La giovane, F.M., che non si trovava alla guida al momento dell’incidente, è stata sbalzata fuori dall’auto, secondo quanto ricostruito dai vigili urbani del XVI Gruppo di Roma.
La conducente del mezzo, un’altra ventenne, sarebbe in gravi condizioni. Più lievi invece le ferite degli altri due passeggeri, anche loro molto giovani. L’incidente è avvenuto in via del Lido di Castelporziano, ad Ostia. Le cause restano da stabilire. In quel punto l’asfalto la notte scorsa era bagnato, secondo quanto riferito dal Gruppo di Ostia della polizia municipale

Il secondo incidente sempre alle porte della Capitale, questa volta vicino Latina. È di due morti e due feriti il bilancio di un incidente stradale avvenuto nella notte ad Aprilia, in provincia di Latina. Nell’impatto tra due auto due ragazzi di 25 e 24 anni sono morti su colpo. Entrambi viaggiavano a bordo di una Mazda. Ferito anche l’altro occupante dell’auto e un quarto ragazzo che si trovava invece a bordo della seconda vettura, una Volkswagen Lupo, anche questi ultimi poco più che ventenni. Dai primi accertamenti sembra che la Mazda abbia urtato la Lupo e poi sia finita contro un muretto.

Il terzo incidente vicino Firenze. Un uomo di 47 anni, Paolo Pirgher, residente a Firenze, è morto la notte scorsa, intorno alle 3.30, a causa di un incidente stradale verificatosi in via dei Mille a Sesto Fiorentino (Firenze). Secondo quanto emerso la vittima era alla guida di una Suzuki Ignis quando ha perso il controllo dell’auto finendo contro un palo. Sul posto, insieme ai soccorsi, sono intervenuti i carabinieri. Tra le ipotesi sulle cause dell’incidente, nel quale non risultano coinvolti altri veicoli, non viene esclusa anche l’alta velocità.